SPEDIZIONI in 24/48h GRATUITE SU TUTTI GLI ORDINI!

0

Il tuo Carrello è vuoto

Scritto da Nutraceutica Biolife "mar 08, 22" 3 Tempo di lettura

Il ferro è un macroelemento (perché presente nell’organismo in quantità maggiori rispetto ai microelementi, come le vitamine) essenziale per la salute umana. Si tratta infatti del minerale che trasporta, con l’emoglobina, l’ossigeno dai polmoni alle cellule e ai tessuti. Si trova anche nella mioglobina, la proteina responsabile del trasferimento dell’ossigeno ai muscoli.

  Cosa causa la carenza di ferro?  

Quando nel sangue si rilevano carenze di ferro, bisogna correre ai ripari, per evitare che si verifichino problemi di salute, come l’anemia (cioè la riduzione dei globuli rossi nel sangue). Anche l’eccesso di ferro può dare origine a disturbi, dai più banali ai più seri.

  La nuova ricerca sugli effetti di ferro e curcumina insieme  

Una recente ricerca britannica, pubblicata su Nutrients, evidenzia l’opportunità di somministrare, in combinazione con il ferro (naturalmente in caso di carenze), la curcumina biodisponibile.

L’aggettivo disponibile che qualifica la curcumina si riferisce alla percentuale della sostanza che entra nel corpo con effetto attivo.

La curcumina è un potente antiossidante ed è il principio attivo più importante della Curcuma longa, una pianta erbacea perenne originaria dell’Asia sud-orientale. Le garantisce anche il colore che tutti conosciamo.

Secondo lo studio appena citato la somministrazione di solfato ferroso, nei soggetti che presentano carenze di ferro (i relativi sintomi sono l’eccessiva stanchezza e l’affaticamento anche nelle attività più semplici), in abbinamento al principio attivo della Curcumalonga ha la capacità di aiutare il paziente, senza provocare i classici effetti collaterali delle terapie a base di solfato ferroso

Gli effetti più comuni, che compromettono la qualità della vita del paziente, sono i disturbi gastro-intestinali, in particolare:

  • la nausea,
  • il vomito
  • la diarrea.

Nella ricerca sono state coinvolte 155 persone, per un periodo di 42 giorni. Le differenze di risultato tra i cinque diversi gruppi in cui sono stati divisi i pazienti hanno portato alla conclusione che nei soggetti ai quali erano stati somministrati ferro e curcumina biodisponibile era stata rilevata una diminuzione dei valori ematici dei marcatori di infiammazione.

Secondo il team di ricerca, l'assunzione della curcumina non riduce inoltre l'assorbimento del ferro a livello intestinale e, quindi, non compromette la terapia stessa.

Queste prime evidenze aprono la strada a nuovi studi sulla curcumina biodisponibile e sul ferro. Avere la possibilità di curare i pazienti anemici evitando loro infiammazioni intestinali, semplicemente usando un elemento naturale come la curcumina biodisponibile, è un’ottima prospettiva. Le prime ricerche suggeriscono che sia possibile adottare questo approccio.

  Le proprietà della curcumina e dei curcuminoidi  

Secondo diversi studi, la curcumina e i curcuminoidi esercitano svariate funzioni. Oltre a quelle antinfiammatoria e antiossidante (quindi di prevenzione dell’invecchiamento), il principio attivo avrebbe:

  •  efficacia antitumorale
  •  utile per contrastare gli effetti dell’artrosi e dell’artrite.
  • Avrebbe inoltre capacità detossificante,
  • epatoprotettrice 
  • protezione rispetto alle malattie neurodegenerative, come l’Alzheimer

  Il nuovo integratore con curcumina e curcuminoidi biodisponibili  

Biolife Curcumin Plus è un nuovo integratore alimentare a base di estratto secco di curcuma registrato e approvato dal Ministero della Salute 

[Scarica l'elenco integratori alimentari approvati dal Ministero della Salute e cerca "Biolife Curcumin Plus" N° Registrazione 147549].

Si tratta di curcuma idrosolubile ad alta biodisponibilità.

L’estratto scelto e utilizzato nella composizione di questo integratore è esclusivo, poiché appositamente progettato con una tecnologia innovativa.

Grazie a questa caratteristica è possibile la completa dispersione in acqua del prodotto; la scarsa solubilità della curcuma e dei suoi estratti in acqua è nota.

Biolife Curcumin Plus è stato quindi ideato per garantire un’assimilazione dei principi attivi più facile e più rapida (proprio perché altamente biodisponibile e dispersibile in acqua).

curcuma_in_offerta_senza_piperina

  Controindicazioni ed effetti collaterali  

L’integratore non ha particolari controindicazioni ed effetti collaterali. Naturalmente le donne in gravidanza e le persone che seguono delle terapie farmacologiche devono usare maggiore cautela nell’assunzione di prodotti di qualsiasi genere. Gli integratori non sostituiscono la dieta, ma possono aiutare a sostenere le normali funzioni dell’organismo e sono molto utili in determinate circostanze. È sempre bene informare il medico dell’assunzione di qualsiasi prodotto farmaceutico (nel caso dei farmaci da banco) e nel caso che si decida di utilizzare un integratore alimentare.

  Leggi anche