SPEDIZIONE STANDARD GRATUITA a partire da €26,90

0

Il tuo Carrello è vuoto

Scritto da Nutraceutica Biolife "lug 15, 22" 2 Tempo di lettura

L’estate del Covid non è certamente immune ad altri virus, quelli che tradizionalmente aggrediscono l’organismo umano durante i mesi più caldi dell’anno. Un raffreddore deve certamente indurre a cautela; un tampone antigenico di ultimissima generazione o molecolare può accertare la presenza o meno del Sars-CoV-2.

Tuttavia, l’agente patogeno responsabile della Covid-19 non è l’unico virus in circolazione. 

I sintomi del raffreddore, alcuni dei quali sono molto simili a quelli avvertiti dalle persone con Covid, possono essere causati da altri elementi. Si contano almeno duecento virus in grado di provocare febbre, mail di gola e rinite durante la stagione calda. 

Si tratta di infezioni molto contagiose, la maggior parte delle quali sono dovute a due tipologie di virus: i rhinovirus e gli enterovirus.

Tali agenti causano malattie dalle quali si guarisce velocemente e spontaneamente, nella maggior parte dei casi; le complicanze sono davvero rare. 

I sintomi del raffreddore estivo

  • Rinite 
  • Naso Chiuso
  • Mal di Gola
  • Voce Bassa o Raucedine
  • Mal di testa
  • Debolezza
  • Arrossamento occhi o congiuntivite
  • Insonnia a causa della difficoltà a respirare

In genere, questi malanni durano dai 3 ai 5 giorni, come la più classica delle influenze. Se i sintomi perdurano, per sette giorni e oltre, occorre rivolgersi al medico di base. 

Le possibili cause

  • Gli sbalzi di temperatura (soprattutto se si frequentano ambienti climatizzati e ambienti che non lo sono)
  • I virus delle famiglie enterovirus e rhinovirus
  • Allergie (in questo caso non si parla più di raffreddore estivo, ma di intolleranza o allergia) 

I rimedi e le cure

Questo genere di influenza tende a risolversi spontaneamente. Sono rari i casi in cui il medico prescrive dei farmaci.

Tuttavia, si può arrivare a una soluzione più rapida, modificando leggermente l’alimentazione e attraverso il riposo. 

Cosa fare in caso di raffreddore estivo

  • Bere tanta acqua, almeno 1,5 litri al giorno (soprattutto in presenza di infezioni di origine virale o batterica)
  • Ingerire almeno 5 porzioni al giorno di frutta e verdura (una consuetudine che non va mai abbandonata, anche in assenza di malattie)
  • Assumere integratori naturali di vitamine e sali minerali
  • Curare l’igiene delle mani e l’igiene personale

Riguardo agli integratori, si sottolinea che non si tratta di farmaci, ma di prodotti naturali che possono supportare l’azione dei medicinali.

Anche se non si stanno assumendo farmaci, gli integratori possono contribuire a migliorare le regolari funzioni dell’organismo.

Tra i più indicati, quelli a base di vitamine (in particolare la C), di sali minerali e altri prodotti, dalla composizione innovativa. 

La Chanca Piedra

La Chanca Piedra (o Phyllantus Niruri), anche conosciuta con l’appellativo di “spaccapietre”, è una pianta officinale dalle proprietà straordinarie. Ha origini orientali e cresce nella foresta pluviale del Sud America.

È utilizzata nei trattamenti fitoterapici; aiuta a contrastare l’influenza, il diabete, i problemi diuretici, la dissenteria, i calcoli renali e biliari.

Ha un elevatissimo numero di principi attivi, grazie ai quali viene considerata un ottimo coadiuvante dei farmaci. Inoltre, sembra in grado di produrre numerosi effetti benefici sull’organismo umano.

Oltre a essere d’aiuto contro l’influenza e a contrastare i calcoli renali è utile come: 

  • Antinfiammatorio
  • Analgesico
  • Protettore gastrico naturale
  • Antimicrobico
  • Depurativo per il fegato
  • Cicatrizzante
  • Ipoglicemmizzante 
  • Regolatore del sistema cardio-vascolare