SPEDIZIONI GRATUITE SU TUTTI GLI ORDINI!

0

Il tuo Carrello è vuoto

Scritto da Nutraceutica Biolife "ott 25, 21" 3 Tempo di lettura

L’Agaricus utile per migliorare le difese e la memoria

Il suo nome è Agaricus Blazei Murril (la definizione con cui è conosciuto nella micoterapia) e appartiene alla famiglia delle Agaricaceae. È un fungo i cui estratti sono impiegati dalla ricerca nutraceutica per la preparazione di specifici integratori alimentari.

La storia dell’Agaricus

Originario del Brasile, l’agaricus è utilizzato anche in cucina, perché commestibile e dal sapore gradevolissimo. I primi studi sulle sue proprietà sono relativamente recenti, risalgono infatti agli anni Sessanta, quando un’equipe di ricercatori della Pennsylvania State University scoprì numerosi casi di longevità in una regione del Brasile. Fino agli anni Settanta il vegetale è rimasto pressoché sconosciuto sia negli Stati Uniti, sia in Europa. Soltanto nell’ultimo decennio il fungo brasiliano ha attratto l’attenzione degli scienziati e dei nutrizionisti (in particolare dei giapponesi e dei cinesi) ed è stato inserito, in alcuni Paesi orientali, tra i cosiddetti novel food (nuovi alimenti; potrebbero sostituire prodotti le cui colture risultano meno sostenibili dal punto di vista economico e ambientale). Per svilupparsi, l’agaricus ha bisogno degli ambienti caldi e umidi.

Caratteristiche del fungo agaricus

Il fungo originario del Brasile contiene quasi il 40% di proteine, oltre il 2% di grassi, il 28% circa di carboidrati, il 12,4% di betaglucani e quasi il 21% di fibre. Percentuali che variano a seconda del grado di crescita del vegetale. L’agaricus contiene ferro, calcio, fosforo, zinco, potassio e sodio, tra gli altri minerali, ed è inoltre ricco di vitamine, in particolare quelle del gruppo B e la vitamina D.

A cosa servono gli integratori a base di Agaricus

L’estratto di agaricus, titolato in polisaccaridi, viene impiegato per la preparazione di integratori alimentari in capsule. Prodotti che devono comunque essere assunti non in sostituzione dei pasti, ma nell’ambito di una dieta alimentare equilibrata.

Integratori a base di estratto di Agaricus sono molto utili al sistema immunitario e aiutano l’organismo a combattere con efficacia i batteri delle vie urinarie e delle vie respiratorie. Un sostegno, dunque, importantissimo in questo momento e, in generale, in ogni stagione. I prodotti che contengono l’estratto del fungo sono utilizzati come supporto alle terapie anti-candida e a quelle normalmente prescritte per combattere le infezioni, quale che sia l’organo colpito.  

È l’alto contenuto di polisaccaridi a garantire l’attività immunostimolante. I polisaccaridi maggiormente presenti nel fungo agaricus sono i beta-glucani. Il fungo sarebbe utile anche contro alcune forme di malattie autoimmuni e alcune delle più comuni allergie.

Si ritiene che l’agaricus sia un ottimo epatoprotettore; secondo alcune ricerche l’assunzione di prodotti che ne contengono l’estratto può essere d’aiuto nel contenere gli effetti negativi della chemioterapia. Gli integratori a base di questo fungo contribuiscono a ridurre l’appetito e, per questo motivo, sono indicati per le persone che hanno bisogno di perdere peso. Poiché il vegetale è un potente antiossidante, gli integratori con estratti di agaricus servono anche a migliorare l’aspetto della pelle. Il merito di questi benefici è della tirosinasi, un enzima che riduce l’eccesso di melanina e di conseguenza può risultare utile nel trattamento delle macchie cutanee.

Infine, l'agaricus agisce sui livelli di alcuni neurotrasmettitori, come la dopamina e la noradrenalina. Assumere integratori a base di questo fungo aiuterebbe quindi a migliorare la memoria, l’apprendimento e l’attenzione, ma sarebbe importante anche per il sonno, per l’umore e per altre importanti attività cerebrali. Le capsule con agaricus sono molto indicate anche nei periodi in cui si è sottoposti a stress eccessivo o subito dopo una malattia, quindi durante la convalescenza.

Posologia dell'agaricus

L’agaricus può essere assunto in abbinamento a integratori a base di vitamina C. Al dosaggio consigliato, due capsule al giorno, non presenta effetti collaterali. Non sono note interazioni con i farmaci. Le controindicazioni riguardano le persone allergiche ai funghi e chi si è sottoposto a un trapianto.



Altro in Notizie

diabete_perdere_i_denti_zuccheri_prevenire_la perdita_
Esiste un collegamento tra diabete e parodontite

Scritto da Nutraceutica Biolife "nov 22, 21" 3 Tempo di lettura

sciroppo_di_lattoferrina_per_bambini_contro_virus_e_influenza
Lattoferrina: Cosa è, perchè è utile per adulti e bambini

Scritto da Nutraceutica Biolife "nov 18, 21" 3 Tempo di lettura

integratori_contro_ansia_e_stress_
Stress e ischemia: Nuova ricerca sulla loro correlazione

Scritto da Nutraceutica Biolife "nov 17, 21" 3 Tempo di lettura