SPEDIZIONE STANDARD GRATUITA a partire da €26,90

0

Il tuo Carrello è vuoto

Scritto da Nutraceutica Biolife "dic 30, 21" 3 Tempo di lettura

Controllare il peso corporeo durante le feste

Il periodo natalizio mette a dura prova l’apparato gastrointestinale e le difese immunitarie. I lunghi pranzi e i festeggiamenti fanno bene all’umore e un po' meno alla linea. Ma c’è sempre il modo di rimediare.

Una ricerca di In a bottle, condotta con l’aiuto di un team di dietologi e nutrizionisti, ha stimato che durante le festività natalizie il peso corporeo di alcune persone (considerati determinati fattori) potrebbe aumentare di 3-5 chili.

I motivi di questa previsione sono facilmente intuibili: l’aumento dei cibi ipercalorici che finiscono sulla tavola, la ridotta attività fisica e il consumo degli alcolici, che sicuramente cresce quando si pranza o si cena in compagnia. Tuttavia, non c’è motivo per essere in pena. Terminate le feste, si tende a tornare a regimi alimentari decisamente più sostenibili. E durante il periodo delle grandi abbuffate, possiamo fare qualcosa perché la salute non subisca delle conseguenze e perché la linea non sia del tutto trascurata.

Prevenire l’aumento del peso corporeo

I dietologi consigliano di consumare sempre molta acqua; in particolare durante i periodi nei quali è più facile cedere agli eccessi alimentari. L’acqua andrebbe bevuta correttamente, cioè a intervalli regolari di tempo nel corso della giornata, non soltanto durante i pasti. Nei giorni immediatamente successivi al Natale e al Capodanno sarebbe bene alleggerire i pasti, evitando i grassi, le fritture e i dolci realizzati con burro e uova. Nei giorni che separano il Natale dal Capodanno e quest’ultima ricorrenza dall’Epifania si dovrebbero consumare maggiori quantità di vegetali, pesce più che carne e molta frutta. Sarebbe inoltre opportuno prediligere le minestre, i piatti brodosi in generale e bere molta acqua.

I nutrizionisti e i dietologi consigliano di idratarsi correttamente per digerire meglio, per contenere il gonfiore e la costipazione e per evitare di mangiare troppo. L’acqua occupa lo spazio che altrimenti sarebbe destinato agli alimenti in eccesso.

L’acqua inoltre ha una funzione depurativa, berne almeno 1,5 o due litri al giorno aiuta a smaltire le tossine e a eliminare le impurità. L’errore che più spesso si commette nei giorni successivi a pasti abbondanti, in questo caso subito dopo il Natale o il Capodanno, è quello di digiunare. Saltare i pasti non aiuta affatto l’organismo: si arriva affamati al pasto successivo e si rallenta il metabolismo.

Il ruolo degli integratori alimentari nel controllo del peso

Per cercare di mantenere costante il peso corporeo si può ricorrere (consultando prima il medico), all’aiuto degli integratori alimentari. Tra i più adatti, possiamo citare la Chia e la Chancapiedra Inkanat. Si tratta, in entrambi i casi, di capsule vegetali contenenti prodotto biologico.

Chiae Chanca Piedra cosa sono?

L’estratto di Chia(pianta originaria del Messico, ora coltivata anche in Perù) è un vero concentrato di vitamine (A, C, E, K, e tutte quelle del gruppo B), oligoelementi, aminoacidi essenziali, fibre, omega 3, 6 e 9. Aiuta a diminuire il peso e gli zuccheri, interviene sul senso di fame, contenendolo, favorisce la digestione, contrasta la stipsi ed è un valido supporto cardiovascolare. Regolarizza la pressione e il colesterolo, aumenta le energie e previene l’invecchiamento e l’osteoporosi.

La Chanca Piedra (o Phyllantus Niruri), anche conosciuta con l’appellativo di “spaccapietre”, è una pianta officinale dalle proprietà straordinarie. Ha origini orientali e cresce nella foresta pluviale del Sud America. Depura il fegato, è un analgesico e protettore gastrico, è un ipoglicemizzante, contrasta le infiammazioni e favorisce il corretto funzionamento del sistema cardiovascolare. Contrasta inoltre la formazione dei calcoli renali, favorisce l’espulsione della renella, è un antimicrobico e ha proprietà cicatrizzanti, rispetto a ferite, ulcere e ragadi.

Controindicazioni

Entrambi i prodotti non hanno particolari controindicazioni, se utilizzati nei dosaggi indicati. L’uso della ChancaPiedra non è indicato nelle donne in gravidanza o durante l’allattamento. Gli integratori non hanno effetti curativi, ma di sostegno alle normali attività dell’organismo.