Scritto da Nutraceutica Biolife "set 16, 21" 4 Tempo di lettura

A cura di  DDClinic Foundation e

Dr. Andrea Del Buono

Perchè consigliare un programma alimentare di disintossicazione della matrice cellulare?

Perché tutti siamo immersi in una matrice chiamata ambiente con tanti tossici (xenobiotici) che quotidianamente respiriamo, ingeriamo e talvolta assumiamo anche come farmaci. Tra le migliaia di molecole chimiche alle quali siamo esposti, i più subdoli sono i “metalli pesanti” (Cadmio, Mercurio, Alluminio e Piombo ecc..) per la loro caratteristica di bio-accumularsi (biomagnioficazione). L’accumulo cronico di tali elementi, entrano nel nostro metabolismo, inibiscono enzimi e molecole che partecipano all’attività antiossidante endogena, con conseguente stress ossidativo e disfunzione mitocondriale, alla base di buona parte delle malattie che affliggono i paesi occidentali.

L’intossicazione cronica da metalli colpisce tutte le fasce di età, con una maggior incidenza del rischio nelle donne in gravidanza (aborto inaspettato, malformazioni al nascituro, alterazioni del comportamento con riduzione del Q.I., declino della fertilità in toto).  Longo et al (2021) mettono in evidenza i pericoli di sterilità per i giovani maschi che potrebbero palesarsi entro il 2050 (International Journal of Environmental Research and Public Heatlh. Longo et al).

In conclusione poiché è impossibile evitare l’accumulo di metalli pesanti, occorre migliorare il nostro stile di vita, puntando alla disintossicazione dell’organismo, attraverso la scelta di alimenti vegetali ricchi in chelatine, oligoelementi e antiossidanti. La disintossicazione cellulare da metalli dovrebbe essere una misura stagionale di prevenzione, al fine di ridurne l’impatto tossicologico (attraverso il bioaccumulo) iniziando dall’agro-food e integrazione funzionale.

In cosa consiste un programma DETOXIC?

    DETOXIC è un programma alimentare ricco in antiossidanti per alleggerire il carico di sostanze tossiche e fare il pieno di energia, soprattutto dopo periodi di feste o stress psico-fisico, fare un mini programma di una settimana ci consentirà di liberare il corpo da tutti i radicali acidi e migliorare il nostro benessere globale. Aggiungiamo un paio d'ore di attività fisica e un hammam o sauna e l'eliminazione delle tossine sarà più veloce. Ecco: dopo una settimana avrai guadagnato un surplus di energia e vitalità.

    Un programma MINI-DETOXIC si può fare in un weekend?

    Per dieta detoxic intendiamo un regime di restrizione calorica in grado di far ripartire il meccanismo biologico di riparazione cellulare (autofagia) e deve durare almeno 72 ore. Il fine del regime detoxic non è il dimagrimento, bensì sgonfiare, alleggerire e depurare aiutando il lavoro del fegato e degli organi emuntori, quindi soprattutto bere tanti liquidi ed estratti vegetali in assenza di zuccheri semplici.

    Quanti liquidi dobbiamo assumere?

    In primis acqua con PH neutro o alcalino, non acida e a basso o bassissimo residuo fisso. Estratti vegetali con poca frutta, da assumere a piccoli sorsi e non durante i pasti.  Molto importanti in questo programma sono i frutti di bosco come sono i mirtilli e frutti rossi, preziosi per migliorare il microcircolo e il drenaggio linfatico. Attenzione ai concentrati di frutti di bosco industriali spesso nascondono edulcoranti anche se riportano la scritta che non contengono zucchero, quindi solo frutti freschi. Se non riesci a bere allora prepara un tè bianco o verde oppure una tisana facendo bollire 250 cc di acqua con 2 foglie di alloro, mezzo limone e 4 cm di zenzero e dopo 10 minuti versi il concentrato (circa 100 cc) in una bottiglia da 2 litri e la consumerai piacevolmente durante la giornata … fai attenzione al tuo caffè spesso di cattiva qualità e fortemente acido, allora se possibile evitalo. A proposito del caffè: vietato demonizzare le virtù di questa antica sostanza! Il caffè stimola la depurazione e migliora la circolazione… anche sotto forma di impacco. È possibile, infatti, preparare uno scrub dolce con cui massaggiare le gambe utilizzando fondi di caffè, gocce di olio essenziale di betulla e pompelmo, olio di origano, per un effetto anti-buccia d'arancia.

    QUALI SONO I METALLI PESANTI?


    Il termine metallo pesante si riferisce a tutti gli elementi chimici metallici che hanno una densità relativamente alta (maggiore di 5 grammi per centimetro cubo) o un numero atomico maggiore di 20, e sono tossici in basse concentrazioni. Esempi di metalli pesanti includono il mercurio (Hg), il cadmio (Cd), l’arsenico (As), il cromo (Cr), il tallio (Tl) ed il piombo (Pb).

    I metalli possono essere suddivisi in:


    - ESSENZIALI come rame, ferro, magnesio e zinco. Essi si ritrovano all’interno di cellule e sono necessari per la sopravvivenza delle cellule stesse. Per tutti i metalli essenziali si deve parlare di tossicità per carenza e per eccesso.

    - NON ESSENZIALI come il cadmio, l’arsenico, il piombo o il mercurio. Essi non si dovrebbero ritrovare all’interno del nostro organismo, in quanto non collaborano all’attività delle cellule, essendo la loro azione dannosa per le cellule stesse. A riguardo, sono stati stabiliti dei livelli massimi tollerati dal nostro organismo, entro i quali il metallo non causa nessun effetto nocivo. Superato questo limite stabilito, il metallo accidentalmente assunto può invece causare effetti tossici.
    Le cellule possono difendersi da possibili eccessi di metalli non essenziali, grazie alla presenza di un gruppo di proteine denominato METALLOTIONEINE. Si tratta di proteine che chelano o sequestrano il metallo non essenziale, riducendo così la possibilità che rimanga libero ed esplichi la propria attività tossica. Principalmente, i metalli chelati sono rame, cadmio, zinco, mercurio e piombo.

    Come si può riconoscere se ho un eccesso di metalli tossici?

      Esiste un test molto noto su matrice organica che è l’esame mineralometrico su capello.

      Se non eseguissi il test, posso aiutare il mio corpo a disintossicarsi assumendo periodicamente un integratore?

        Certamente si, ma sempre in contemporanea ad uno stile alimentare senza zuccheri e grassi cattivi, con molte fibre e antiossidanti vegetali poi periodicamente possiamo integrare per almeno 90 gg molecole di chimica vegetale assumente come complemento alimentare, Kelaflor capsule (1 cps verde al mattino e bianca seraprima dei pasti) e aggiungendo in ogni litro di acqua Oxylift gtt ( 10 gtt).

         GUARDA IL VIDEO COMPLETO