SPEDIZIONE STANDARD GRATUITA a partire da €26,90

0

Il tuo Carrello è vuoto

Scritto da Nutraceutica Biolife "mag 05, 22" 3 Tempo di lettura

  Campagna di prevenzione contro il melanoma  

Le diagnosi di melanoma sono in aumento in tutto il mondo (100 mila casi all’anno), il 15% in più rispetto ai dieci anni precedenti.

La tendenza è favorita anche dal cambiamento climatico. Sono abbondantemente noti gli effetti dell’inquinamento sulla salute umana, e i dati sulla relazione tra l’innalzamento della temperatura della terra e la diffusione delle malattie della pelle sono determinanti per chi deve pianificare interventi di prevenzione. La sempre maggiore diffusione del melanoma cutaneo è legata anche al deteriorarsi dello strato di ozono nell’atmosfera.

Sono evidenze che hanno indotto l’intensificarsi delle campagne di prevenzione, rispetto a questa e ad altre malattie. L’ultima iniziativa, in ordine di tempo, si intitola Oltre la pelle – La prevenzione al centro. È promossa da una nota casa farmaceutica, con il patrocinio di alcune società scientifiche e associazioni di pazienti. La campagna, attiva dal 2021, prevede la distribuzione di materiale informativo nelle piazze e la possibilità, per i cittadini, di accedere a visite e consulenze.

La prevenzione resta la parola d’ordine.

 

Sottoporsi a visite dermatologiche periodiche, che contemplino un accurato esame dei nei, consente di fare diagnosi precoci e di avviare il paziente verso la remissione completa del melanoma. Spesso è sufficiente la sola asportazione del neo maligno, per risolvere il problema.

Diversamente, cioè in assenza di controlli, si corre il rischio di aggravare la situazione e di dover affrontare percorsi di cura complicati e dall’esito incerto.

  Cos’è il melanoma  

Il melanoma è un tumore maligno della pelle che si genera quando i melanociti (cellule dell’epidermide che producono la melanina) proliferano in maniera anomala.

I melanomi possono generarsi a partire da nei preesistenti o possono essere neoformazioni.

  Classificazione dei nei melanomi  

Si distinguono 4 tipi di melanoma cutaneo:

  1. melanoma a diffusione superficiale (è quello più diffuso),
  2. lentigo maligna melanoma,
  3. melanoma lentigginoso acrale 
  4. melanoma nodulare (il più aggressivo, costituisce il 10-15% dei casi).

   I fattori di rischio dei melanomi   

  • Eccessiva esposizione ai raggi UVA e UVB (sole e lampade)
  • Sistema immunitario indebolito
  • Alcune malattie ereditarie (es. xeroderma pigmentoso)
  • Pelle con molti nei
  • Occhi, capelli, pelle chiara
  • Familiarità

 Sintomi del neo maligno 

L’unico sintomo è la comparsa di un nuovo neo o l’alterazione di un neo precedente.

I nei maligni generalmente non hanno forma regolare, i margini non sono netti, il colore è variabile, cambiano anche nelle dimensioni, in tempi piuttosto rapidi. Devono mettere in allarme anche altri segni, come il rossore intorno al neo o il suo sanguinamento.

  Diagnosi e terapia del neo maligno  

Sarebbe bene osservare i propri nei periodicamente, davanti a uno specchio. Fissare almeno una volta all’anno una visita con un dermatologo è senza dubbio un’ottima consuetudine. La visita completa contempla anche la raccolta, da parte del medico, delle informazioni relative alla storia familiare. L’uso dell’epiluminescenza (ingrandimento e illuminazione dei nei) aiuta il dermatologo a valutare meglio la condizione della pelle. Per una diagnosi precisa, può rendersi necessario il ricorso a una biopsia; eventualmente si procede con altri esami, come la radiografia del torace, la TAC, la PET e la risonanza magnetica.

La chirurgia è in genere risolutiva, quando il melanoma è nelle sue fasi iniziali. Per questo, la prevenzione è molto importante. Nelle fasi più avanzate si ricorre alla chemio e alla radioterapia; negli ultimi anni il ricorso all’immunoterapia e alle cure a bersaglio molecolare consente di poter fare a meno della chemio. 

  L’uso degli integratori per la salute della pelle  

Alcuni integratori alimentari possono contribuire a preservare la salute della pelle e a promuovere l’attività del sistema immunitario. Nel catalogo BIOLIFE sono disponibili diversi prodotti, ciascuno con molteplici proprietà. L’olio di cocco fa parte della lista di quelli indicati per migliorare la salute dei capelli e della pelle; gli effetti dell’assunzione dell’integratore INKANAT a base dell’olio biologico sono provati. L’Agaricus, invece, rafforza il sistema immunitario ed è inoltre considerato un cosmetico naturale; contribuisce infatti a migliorare l’aspetto della pelle, rendendola bella e tonica. Biolife Nutraceutica propone uno specifico integratore contenente proprio l’estratto del fungo Agaricus.

OxyLiftè un altro integratore alimentare in grado di fornire al corpo una serie di nutrienti, fondamentali per i processi di riparazione cellulare e di potenziamento delle attività proprie dei tessuti. La sua azione antiossidante e riparatrice riguarda anche le cellule della pelle. Ricordiamo che è sempre bene informare il proprio medico dell’eventuale assunzione di integratori naturali.