Scritto da Nutraceutica Biolife "ago 18, 21" 3 Tempo di lettura

Il decalogo del Ministero sugli integratori

Gli integratori alimentari hanno assunto nel tempo un ruolo sempre più importante, nel coadiuvare le terapie mediche o semplicemente nel favorire le normali funzioni dell’organismo. Tuttavia, occorre sgomberare il campo dai falsi miti e dai pregiudizi che spesso colpiscono questi prodotti.

Il Ministero della Salute ha pubblicato, qualche tempo fa, un decalogo per promuovere un corretto uso degli integratori. Consigli utili a tutti. Nella prima parte del documento si chiarisce esattamente cosa l’espressione integratore alimentare identifichi.

Cosa sono gli integratori alimentari?

Si tratta, come si legge nel decalogo, di alimenti sotto forma di piccole unità di consumo, come capsule, compresse, fiale e gocce. Sono fonti concentrate di nutrienti o principi attivi indispensabili per il benessere dell’organismo. La finalità di cura è assicurata dai farmaci, mentre agli integratori spetta il compito di regolare lo svolgimento di determinate funzioni o assicurare la regolarità di specifici parametri funzionali, al fine di scongiurare lo sviluppo di patologie.

Come vanno assunti?

Gli integratori vanno assunti consapevolmente e non possono in alcun modo sostituirsi agli alimenti. Una dieta sana ed equilibrata e uno stile di vita dinamico sono da considerarsi una priorità per tutti. Questi prodotti possono aiutare a conservare l’equilibrio che la dieta dovrebbe favorire. Lo fanno integrando eventuali carenze.

Mai superare le dosi indicate nei foglietti illustrativi e mai acquistare integratori che non corrispondano al reale bisogno dell’organismo. Per un uso continuativo senza rischi, occorre consultare periodicamente il medico, che va sentito in ogni caso, per sapere se l’assunzione vada modulata nel tempo e in che modo.

È importante prendere visione degli eventuali effetti collaterali e, in caso di comparsa, riportarli al farmacista o al medico. A tale scopo, riempire una tabella (cartacea o elettronica) con note giornaliere può essere utile.

Rivolgersi al personale sanitario è sicuramente indispensabile quando si segue una cura specifica, per un disturbo o una patologia. In questo caso, è opportuno accertarsi che non si inneschino interazioni tra i farmaci e gli integratori. Idem in caso di somministrazione ai minori o di gravidanza: l’attenzione deve essere maggiore.

Un prodotto non è sicuro solo perché è naturale, quindi se si riscontrano effetti indesiderati o differenti da quelli attesi è consigliabile, lo ribadiamo, farlo presente al medico. Il sovradosaggio è assolutamente da evitare e non offre risultati fisiologicamente più apprezzabili. Infine, se si ha necessità di perdere peso, la cosa migliore da fare è rivolgersi a un nutrizionista, che saprà consigliare la dieta e l’attività fisica più adatte allo scopo. Altre vie, come un regime alimentare eccessivamente ipocalorico, senza il controllo di un professionista della nutrizione, possono solo arrecare danni alla salute, anche seri. Gli integratori hanno un effetto accessorio, ai fini della riduzione del peso, quindi possono “stimolare” il metabolismo, essere d’aiuto, ma non fare miracoli. Non esistono nemmeno prodotti farmaceutici o pseudo tali che da soli garantiscano il dimagrimento, se non mettendo seriamente a rischio la vita.

Gli integratori e lo sport

Gli integratori sono utili anche nello sport, ma anche in questo caso, bisogna scegliere quelli più consoni al tipo di attività fisica che si desidera svolgere.

Dove acquistarli?

Un’ultima raccomandazione che il Ministero della Salute fornisce riguarda l’acquisto di questi prodotti sul web. Spesso vengono pubblicizzati facendo ricorso a espressioni concepite per impressionare l’acquirente, e non è raro cadere in qualche frode. È bene acquistare gli integratori alimentari esclusivamente attraverso canali sicuri. Sul portale del Ministero della Salute (www.salute.gov.it) è possibile trovare utili informazioni sui costituenti ammessi negli integratori e il Registro, consultabile, in cui vengono ripotati i prodotti regolarmente notificati per l’immissione sul mercato italiano.

Visita il nostro catalogo prodotti registrati al Ministero della Salute