Scritto da Nutraceutica Biolife "lug 02, 21" 2 Tempo di lettura

Oncologia e terapie. Se ne discute spesso, non soltanto in televisione. La scienza ha fatto progressi notevoli in ambito onco-ematologico. Soprattutto perfezionando le cure e le terapie di sostegno. Al centro delle ricerche sul cancro, il sistema immunitario del paziente.

Non bisogna confondere, però, le terapie medico-farmacologiche con le terapie di supporto alle cure vere e proprie. Per qualsiasi problema di natura oncologica è sempre bene consultare un medico professionista, specializzato, prima di cedere alla tentazione di curarsi da sé. Cure fai da te non esistono.

Quel che invece si può fare è riportare al proprio medico di riferimento, se si è in terapia oncologica, gli eventuali effetti collaterali dei trattamenti, in modo che chi segue l’iter del percorso di cura, che sia in ospedale o a casa non cambia, possa essere accompagnato nella maniera migliore verso la guarigione.

Tra gli effetti collaterali della chemioterapia, per esempio, alcuni colpiscono inevitabilmente l’apparato muscolo-scheletrico.

Spesso ci si sente affaticati, durante le sedute, come anche per tutto il periodo della cura e talvolta anche settimane dopo la fine del ciclo chemioterapico. Altrettanto frequentemente capita di accusare dolori muscolari e di non riuscire a riposare sufficientemente e bene. L’insonnia è un problema che può compromettere la qualità della vita, dei pazienti oncologici, già sotto stress a causa della patologia.

La nutraceutica può aiutare ad attenuare alcuni degli effetti indesiderati della chemioterapia. Un complesso di melatonina concentrata, in formulazione gocce, può contribuire a rilassare la muscolatura. E anche in caso di insonnia, la melatonina concentrata è un utile supporto. La ricerca scientifica fa progressi anche in questo senso. Integrando nella medicina tradizionale, sostanze di derivazione naturale, che possano alleviare o prevenire, in qualche caso, gli effetti collaterali delle cure chemioterapiche.

Esistono in commercio molti prodotti con formulazioni diverse; consultare il farmacista o il medico di base per sapere quale integratore assumere è, senza dubbio, il primo passo da fare, per curarsi adeguatamente. Scegliere in farmacia prodotti, senza conoscerne il contenuto o il produttore è assolutamente sconsigliabile.