SPEDIZIONI in 24/48h GRATUITE SU TUTTI GLI ORDINI!

0

Il tuo Carrello è vuoto

Scritto da Nutraceutica Biolife "apr 13, 22" 3 Tempo di lettura

  I betaglucani anticolesterolo e pro-difese immunitarie  

I betaglucani (carboidrati complessi) contenuti in diversi integratori sono molto importanti perché sono gruppi di molecole che fanno parte della fibra alimentare. I gruppi di polisaccaridi sono presenti nelle pareti cellulari di cereali, batteri e funghi.

Le catene polimeriche formate da questi zuccheri, tenute assieme da una struttura chimica particolare, non possono essere digerite dall’organismo umano o possono esserlo in misura assai ridotta.

Si considerano fibra alimentare, differente tuttavia da quella rappresentata da frutta e verdura.

  Quali cibi contengono i betaglucani  

Oltre che nei funghi e nei cereali, questi polisaccaridi sono presenti in alimenti come:

  • la crusca,
  • l’avena,
  • i lieviti
  • l’orzo
  • i licheni

Il fatto che non siano molto digeribili non significa che non siano importanti per l’intestino.

Lo sono eccome, poiché vengono metabolizzati dal microbiota intestinale; hanno infatti un ruolo nel metabolismo, nella capacità dell’organismo di regolare i livelli di colesterolo, di glucosio e nelle attività immunitarie.

  Come agiscono i beta-glucani  

L’attività dei betaglucani si esplica in modo peculiare, proprio per la loro indigeribilità: arrivano intatti nell’intestino e rendono più scarso l’assorbimento di glucosio e colesterolo dietetico.

La parte di beta-glucani che invece riesce a essere digerita genera glicosidi e oligosaccaridi bioattivi. Non si conoscono ancora del tutto le proprietà biologiche di questi elementi nutrienti, le evidenze mostrano le loro capacità immunomodulanti.

Questi polisaccaridi sarebbero cioè in grado di attivare specifiche cellule del sistema immunitario (i fagociti) deputate a neutralizzare virus, parassiti e batteri.

Considerati i risultati di molte ricerche cliniche, i betaglucani sono impiegati in ambito nutrizionale.

  Funzioni dei beta-glucani  

  •  Aiutano a ridurre i livelli di colesterolonel sangue
  • influiscono positivamente sul rapporto tra colesterolo HDL (quello cosiddetto buono) e colesterolo LDL (cattivo)
  • migliorano l’assorbimento della glicemia, ottimizzando la risposta insulinica al glucosio
  • agiscono positivamente sul sistema immunitario aspecifico (cioè quello innato)
  • i polisaccaridi sono inoltre utili nel contenere il senso di fame, quindi ottimi per chi segue una dieta dimagrante, per chi ha problemi legati all’obesità.

  Controindicazioni  

Gli integratori a base di alfa e beta-glucani sono sicuri e non hanno particolari effetti collaterali. In soggetti predisposti possono causare meteorismo e dolori addominali. Non sono note interazioni farmacologiche. L’EFSA ha espresso parere favorevole sui polisaccaridi in questione riconoscendo i benefici del loro uso, rispetto all’azione modulante del colesterolo e alla prevenzione delle malattie cardiache e vascolari.

  Effetti preventivi rispetto ai tumori  

Sono soprattutto i beta-glucani presenti nei funghi medicinali ad aver attratto l’attenzione dei ricercatori. Essi sono probabilmente più efficaci nell’attività immunomodulante rispetto a quelli contenuti in altri alimenti; alcune di queste catene avrebbero un effetto preventivo rispetto al tumore del colon. Tra i polisaccaridi sui quali si sono concentrati gli studi: quelli estratti dai funghi reishi, maitake, shiitake.

Nel catalogo Biolife sono diversi i prodotti indicati per il potenziamento e la modulazione del sistema immunitario e per la prevenzione delle malattie tumorali e cardiovascolari. Si tratta di specifici prodotti contenenti gli estratti dei funghi citati e integratori completi di alfa, beta-D glucani, con vitamina C. Kemolifeè uno di questi.

  • Il prodotto potenzia le difese immunitarie aumentando le cellule del sistema immunitario utili a contrastare le infezioni secondarie;
  • è un antiossidante
  • migliora la salute di ossa e articolazioni
  • contribuisce alla riduzione degli effetti negativi delle terapie oncologiche riducendo vomito, nausea, perdita dei capelli e danni al fegato
  • migliora la qualità della vita del paziente oncologico

Sebbene Kemolife, come altri integratori alimentari, non abbia particolari effetti collaterali, è sempre bene informare il medico dell’assunzione.