Scritto da Nutraceutica Biolife "lug 20, 21" 2 Tempo di lettura

I principi nutritivi contenuti negli alimenti, estratti e utilizzati per produrre integratori alimentari costituiscono spesso un supporto indispensabile nel trattamento di disturbi e patologie. Si definiscono nutraceutici (dall’unione delle parole nutrizione e farmaceutica) e hanno effetti benefici sull’organismo, anche in situazioni di particolare stress.

Gli integratori hanno proprietà differenti, a seconda della molecola e delle sostanze contenute nel prodotto. Il benessere intestinale, che ha riflessi molto importanti anche sulle funzioni degli altri organi, si raggiunge attraverso uno stile di vita sano e con un’alimentazione il più possibile varia ed equilibrata.

L’attività fisica praticata in maniera costante garantisce una corretta motilità intestinale e aiuta a prevenire diversi disturbi. Conservare la tonicità dei muscoli addominali, per esempio, allontana fenomeni come il reflusso gastro-esofageo, riduce il rischio di sviluppare la sindrome del colon irritabile e contrasta la formazione dei calcoli biliari. Il movimento modifica la flora batterica e favorisce anche la produzione degli acidi grassi, spegnendo le infiammazioni.

Muoversi aiuta inoltre ad assorbire meglio gli alimenti. Tuttavia, un comportamento virtuoso conduce verso una situazione di maggiore benessere soprattutto se supportato dall’assunzione di specifici integratori alimentari. Spesso risulta necessario aiutare l’intestino con prodotti ad hoc, come il carbone attivo vegetale.

Si ottiene dalla buccia di cocco ed è un composto organico che si presenta sotto forma di sottile polvere nera. La sua lavorazione prevede temperature elevate tali da renderlo poroso. Questa caratteristica ne fa un prodotto dal potere altamente assorbente.

La sua porosità è la trappola perfetta per virus, gas, tossine e batteri. È considerato infatti un salvavita, perchè è in grado di assorbire i veleni. Le sue proprietà disintossicanti e depurative lo rendono particolarmente indicato nelle intossicazioni, non solo alimentari. Lo si adopera anche in caso di avvelenamento da farmaci o da funghi. È persino in grado di depurare, eliminando i metalli pesanti che possono accumularsi negli organi ed è perfetto contro l’alitosi.

Il carbone attivo combatte il gonfiore addominale ed è un ottimo rimedio contro il fastidiosissimo meteorismo. È in grado di distendere le pareti dell’intestino, attenuando i dolori addominali.

Chi soffre di diarrea, colite e colon irritabile può trarre giovamento dall’assunzione regolare di un integratore a base di carbone attivo, in forma di capsule.

Il cambio di stagione crea in genere problemi all’intestino e allo stomaco; è consigliabile quindi rafforzare la flora batterica per evitare alcuni dei disturbi frequentemente causati dalle temperature elevate. Integratori a base di carbone vegetale sono utilissimi contro il bruciore di stomaco e l’acidità.

Anche questo elemento dalle molteplici proprietà benefiche ha delle controindicazioni, naturalmente. Non è bene assumerlo se si ha l’appendice infiammata o in caso di ostruzioni intestinali e stitichezza. È sempre opportuno consultare il medico prima di assumere carbone attivo o qualsiasi altro prodotto.