Scritto da Nutraceutica Biolife "mag 31, 21" 3 Tempo di lettura

E’ ormai provato che l’approccio terapeutico aggressivo che caratterizza la medicina tradizionale in campo oncologico, non è sufficiente. Chirurgia, chemioterapia e radio devono essere affiancate dalla medicina naturale, che propone molecole coadiuvanti delle terapie tradizionali, rispettando maggiormente l’organismo e senza effetti collaterali.

La medicina integrata si occupa proprio di questo, integrando nei protocolli standard le molecole naturali che maggiormente si sono dimostrate efficaci nei casi oncologici.

Scopri il nostro Biolife Sulforafano

Il sulforafano e le sue proprietà

Il sulforafano, insieme a palifenoli, glucosinolati, carotenoidi e indoli è una delle principali sostanze antiossidanti di cui è ricco il broccolo, molto utile per la prevenzione dei tumori dell’apparato digerente. In particolare, questo composto è un potente induttore degli enzimi di fase 2 che proteggono la cellula dai danni ossidativi causati dai radicali liberi.

I radicali liberi sono composti tossici derivanti dalla pulizia delle cellule, molto aggressivi, che il sistema immunitario non riesce a bloccare, causando danni irreparabili. L’organismo si ammala e degenera quando le cellule non riescono più a pulire l’interno delle cellule.

La formazione dei radicali liberi è causata da diversi fattori: alimentazione scorretta e troppo ricca di alimenti animali e povera di vegetali, fumo di sigaretta, consumo di alcol, sovrappeso, inquinamento, sedentarietà e uso prolungato di farmaci.

Il sulforafano argina lo stress ossidativo, responsabile di invecchiamento precoce e gravi patologie.

Proprietà chemio-preventive

Il sulforafano glucosinato (SGS), nella sua forma pura, è un antiossidante indiretto che pare avere proprietà chemio-preventive.

La sua attività è di richiamo degli enzimi antiossidanti, a differenza dell’attività diretta della vitamina C, E e del beta-carotene. L’azione è ad ampio spettro e il suo effetto si protrae più a lungo, addirittura per giorni dopo la loro eliminazione.

Il sulforafano risulta anche in grado di inibire la crescita delle cellule cancerose, contrastandone la riproduzione attraverso l’interruzione del processo di divisione cellulare e l’induzione dell’apoptosi e potenziando l’attività di alcuni geni che individuano e riparano il DNA danneggiato.

Il sulforafano è efficace nel cancro del seno, delle ovaie, del pancreas, dei polmoni, della vescica, dell’utero, della prostata e del colon. In particolare, il sulforafano può sostituirsi al gene Pten bloccando la cancerogenesi nella neoplasia della prostata.

E’ utile anche per migliorare la sintomatologia ulcerosa e contro alcune forme del batterio H. Pylori, che si annida a livello gastrico e contro il quale spesso gli antibiotici non risultano essere efficaci.

Tale è la potenza del sulforafano, che uno studio condotto dal Comprehensive Cancer Center del Michigan ha dimostrato come sia in grado di uccidere le staminali del cancro al seno che alimentano la massa tumorale e contro cui i farmaci chemioterapici possono poco. A ciò si aggiunge l’efficacia nella prevenzione della crescita di nuove neoplasie.

Questo studio molto promettente apre le porte ad ulteriori ricerche sull’importanze di questo composto del broccolo nel trattamento delle malattie oncologiche, specialmente in abbinamento ad altri composti naturali e di sintesi.

Scopri il nostro Biolife Sulforafano

Molto interessante anche la sua attività antiangiogenica e antiproliferativa a livello intestinale; il sulforafano interagisce e annulla le tossine cancerogene.

Ovviamente, come qualsiasi molecola naturale, per avere gli effetti sopracitati, anche il sulforafano deve essere assunto in dosi corrette, quindi non è sufficiente nutrirsi di broccoli, specie se cotti in acqua, che comporta la perdita del 70% dei composti antiossidanti.

E’ quindi opportuno acquistare un integratore specifico, meglio se contenente anche la curcumina come nel caso del Curcumin Plus, innovativo sciroppo altamente biodisponibile che unisce proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. Questo prodotto è particolarmente consigliato perchè le due molecole hanno un’azione sinergica che apporta grandi benefici all’organismo per la prevenzione delle malattie oncologiche, l’inibizione della crescita delle cellule cancerose e il supporto ai pazienti durante la chemioterapia.