SPEDIZIONI GRATUITE SU TUTTI GLI ORDINI!

0

Il tuo Carrello è vuoto

Scritto da Nutraceutica Biolife "lug 24, 21" 2 Tempo di lettura

La micoterapia è una pratica antichissima. Lo dimostrano, tra i tanti documenti, quelli che riportano il nome di alcuni funghi della famiglia Agaricus, utilizzati a scopo medico già in epoca bizantina.

Agaricus Blazei Murrili: Origine e storia

Agaricus Blazei Murrili è il nome di uno dei funghi più utilizzati di questa varietà. Un suo omologo deve essere stato impiegato anche da Oribasio di Pergamo, medico e scrittore greco. Le sue opere contengono informazioni importanti sulle terapie e sulle cure in uso nei secoli che videro fiorire l’Impero bizantino (395-1453 circa). Il valore di questi scritti sta nel fatto che rappresentano una sorta di raccolta di precedenti informazioni e pratiche curative ideate da altri medici più famosi di lui. Tuttavia, Oribasio anticipò, in qualche modo, la medicina razionale e scientifica.

Sull’origine del fungo Blazei Murrilinon esistono documenti certi, sembra sia stato raccolto per la prima volta nel secolo scorso, in terra brasiliana da un coltivatore del posto, di origini giapponesi.

Caratteristiche dell'Agaricus

Il fungo è divenuto oggetto di interesse per la nutraceutica, per le sue caratteristiche. Intanto, è ricco di minerali importanti come il calcio e il ferro, il fosforo, lo zinco e il rame, ma anche il sodio e il potassio. Nello specifico contiene il 38,5% di proteine, il 2,6% di grassi, il 27,7% di carboidrati, il 12,4% di betaglucani e il 20,6% di fibre. Non è facile reperire l’Agaricus Blazei Murrili; ecco perché è un vegetale molto costoso, inserito (negli ultimi dieci anni) nell’elenco dei novel food, in alcuni Paesi dell’area asiatica.

Un fungo evidentemente della stessa famiglia del Blazei Murrili veniva impiegato, come già sottolineato, nei primi secoli dopo Cristo, per curare le ulcere maligne della laringe. Al momento gli studi sull’Agaricus si concentrano sulle sue possibili proprietà anticancro.

Utilizzato per la produzione di integratori alimentari in capsule, può essere assunto non solo come supporto di alcune terapie mediche, ma anche a scopi preventivi. Sembra sia utile per prevenire le allergie.

Altre caratteristiche del fungo rendono gli integratori a base dAgaricus Blazei Murrilii  adatti nelle situazioni che richiedono un sistema immunitario particolarmente in forma. L’Agaricus sostiene le naturali difese dell’organismo e aiuta a combattere con efficacia i batteri delle vie urinarie e delle vie respiratorie. Questo grazie all’alto contenuto di polisaccaridi, sostanze attive con potente attività immunostimolante. I polisaccaridi maggiormente presenti nel fungo Agaricus sono i Beta-glucani, responsabili dell’attivazione del sistema immunitario.

Le temperature estive e l’esposizione al sole mettono a dura prova la pelle. I prodotti che contengono i principi attivi dell’Agaricus vengono utilizzati anche per migliorare l’aspetto della pelle, grazie alla tirosinasi. Si tratta di un enzima che riduce l’eccesso di melatonina; gli integratori di questo genere possono essere indicati, per esempio, nel trattamento delle macchie solari.

Inoltre, l’assunzione di prodotti a base di Agaricus aiuta a conservare il peso forma, per così dire. Nello specifico aiuta a controllare il senso di fame e stimola l’ormone del tessuto adiposo che brucia i grassi accumulati, contrastando l’aumento dei livelli di glicemia.

L’Agaricus infine sostiene l’organismo nei periodi di stressed è utile a chi pratica regolarmente uno sport e non rinuncia all’attività fisica neanche in estate.  

 



Altro in Notizie

diabete_perdere_i_denti_zuccheri_prevenire_la perdita_
Esiste un collegamento tra diabete e parodontite

Scritto da Nutraceutica Biolife "nov 22, 21" 3 Tempo di lettura

sciroppo_di_lattoferrina_per_bambini_contro_virus_e_influenza
Lattoferrina: Cosa è, perchè è utile per adulti e bambini

Scritto da Nutraceutica Biolife "nov 18, 21" 3 Tempo di lettura

integratori_contro_ansia_e_stress_
Stress e ischemia: Nuova ricerca sulla loro correlazione

Scritto da Nutraceutica Biolife "nov 17, 21" 3 Tempo di lettura